Cronaca, News

Allarme Sicurezza: Enrico Doddi scrive all’Onorevole Alfano

ALLARME SICUREZZA: ENRICO DODDI SCRIVE ALL’ONOREVOLE ALFANO E ALLE ASSOCIAZIONI DATORIALI
NOTA SEGRETARIO NAZIONALE (1)-page-001
Il Segretario Nazionale UGL Sicurezza Civile Enrico Doddi, in seguito ai recenti episodi accaduti a Parigi, scrive all’Onorevole Alfano e alle associazioni datoriali degli istituti di vigilanza privata in merito all’allarme sicurezza in vista del Giubileo di Roma. Ecco le sue parole:
“Illustre Ministro, Onorevole Alfano
I recenti episodi avvenuti a Parigi, ci portano inevitabilmente a dovere ridisegnare lo scenario che a margine della riunione del Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica da Lei presieduta ha comunque predisposto il piano di intervento e di azione per l’imminente apertura del Giubileo.
La sicurezza non può essere considerata un tema su cui prescindere, al di là delle modalità di attuazione che in questo delicato momento storico e politico, non possono lasciare spazi a più ombre che luci.
La scrivente Organizzazione Sindacale, ritiene infatti che per la stessa, non ci possano essere budget di spesa limitati e circoscritti soprattutto in virtù del fatto che sono previsti per la durata del Giubileo, circa trenta milioni di fedeli che transiteranno nella Capitale ed in altri luoghi di culto.
Mi preme infatti evidenziarle che nella sola città di Roma, circa mille Guardie Particolari Giurate risultano in mobilità e cassa integrazione sebbene in possesso dei titoli previsti per potere essere impiegate in servizio ed in ausilio alle Forze dell’Ordine nel presidio ed alla vigilanza dei siti sensibili.
Riteniamo quindi, al fine di dovere scongiurare qualsiasi azione delittuosa, la presa in carico da parte del Ministero dell’Interno di questa delicata situazione sulla quale nell’interesse e per la salvaguardia dell’incolumità dei cittadini e dei turisti si aprirebbero inoltre delle possibilità di sviluppo in termini di assunzioni per le Imprese di Vigilanza Privata.
Proponiamo quindi a tal fine, l’istituzione di un tavolo tecnico per potere rivisitare anche alla luce dell’utilizzo delle Guardie Particolari Giurate, le modalità di impiego delle stesse”.

Milano, 16 novembre 2015