Cronaca

Assalti a portavalori, 13 arresti tra Nuoro e Sassari

Tre arresti e perquisizioni in tutta Italia. Rivenute migliaia di foto e video.

La Polizia sarda ha arrestato 13 persone, nelle province di Nuoro e di Sassari, nell’ambito di un’operazione denominata “La ditta” conclusa stamattina dalla Squadra mobile e dalla Guardia di finanza di Cagliari, contro una banda di malviventi specializzata in assalti a furgoni portavalori sull’isola. «Il blitz – spiega la Polizia di Stato – ha colpito un gruppo criminale che stava programmando altri colpi e i cui componenti si distinguevano per una eccezionale pericolosità. Disponevano infatti di armi da guerra e comuni da sparo, com’è emerso dalle intercettazioni telefoniche e ambientali».
Secondo quanto emerso i membri della banda si incontravano in ovili o in luoghi difficili da sorvegliare. Tuttavia, attraverso i vari servizi di appostamento e di osservazione, compiuti anche dall’alto con l’ausilio di elicotteri, gli agenti sono riusciti a ricostruire le relazioni fra gli indagati e persino di sventare, nel febbraio 2020, un assalto al caveau della Mondialpol di Sassari. A capeggiare il gruppo un allevatore di 50 anni, originario di Irgoli (Nuoro), arrestato nel suo ovile di Thiesi, in località “Sa Figu Niedda”. Le indagini hanno dimostrato che l’uomo aveva notevoli disponibilità economiche e patrimoniali, deteneva armi e custodiva elevate somme di denaro provento delle rapine.

Fonte: La Meta Serale UGL