Approfondimento

Assegno Unico: possibili ritardi sull’attuazione della nuova misura

L’assegno unico per i figli a carico – previsto e introdotto dalla Legge di Bilancio per il 2021 a partire dal 1° luglio – potrebbe essere rinviato. Il cambio di regia e la sostituzione della vecchia squadra di Governo, infatti, stanno creando alcuni problemi in merito a pensioni, reddito di cittadinanza e bonus in generale.
La mancanza dei decreti attuativi che possono dare piena efficacia ai numerosissimi bonus inseriti nella Legge di Bilancio, mette a rischio anche l’assegno unico per i figli a carico fino a 21 anni che potrebbe subire un brusco rinvio al 2022. La riconferma del Ministro Elena Bonetti alla Famiglia e alle Pari Opportunità è, tuttavia, un buon segnale anche se non può garantirne le tempistiche dettate inizialmente.
Ma cosa è l’assegno unico?
La normativa definita durante il Governo Conte II prevede che ogni famiglia riceva per ciascun figlio, dal settimo mese di gravidanza e fino al ventunesimo anno di età, un assegno mensile, con una maggiorazione del 20% per i figli successivi al secondo e per quelli con disabilità.
Focus importante sui figli disabili che avranno diritto ad una maggiorazione tra il 30 e il 50%, con un assegno che avrà validità per tutta la vita, senza limitazioni d’età.
Sostituirà tutte le altre misure dedicate alle famiglie come gli assegni al nucleo familiare che attualmente percepiamo in busta paga.
L’assegno unico figli a carico sarà formato da due parti: una fissa, uguale per tutti, e l’altra variabile: l’importo varierà tra i 200 e i 250 euro mensili a seconda dell’ISEE familiare. In pratica ci sarà una quota base e una quota variabile modulata sulla condizione economica del nucleo familiare.

Riassumendo:
Assegno unico, quanto percepirò:

  • Per ciascun figlio Dai 200 ai 250 €
  • Per ogni figlio successivo al secondo Il 20 % in più
  • Per i figli disabili Dal 30 % al 50 % in più

Per poter fare la richiesta dell’assegno unico, a differenza del passato, si dovrà richiedere l’ISEE.
Non farti trovare impreparato: l’ISEE può essere richiesto da subito presso i nostri CAF e Patronati.

A cura di Federica Bandinu

Scarica PDF

assegno unico