Forlì – Tavolo per il lavoro e guardie giurate per controllare il territorio

30 marzo 2018 14:14Visto da: 22

Tavolo per il lavoro e guardie giurate per controllare il territorio”: l’Ugl ha incontrato il sindaco Drei

Nell’incontro i delegati Ugl hanno parlato, in particolare, di due proposte che allo stesso Drei vennero indicate nel contributo programmatico presentato dal sindacato ai candidati alle elezioni amministrative di 4 anni fa.

Venerdì una delegazione sindacale dell’Ugl di Forlì-Cesena-Rimini, guidata dal segretario Filippo Lo Giudice, è stata ricevuta in Municipio a Forlì dal sindaco Davide Drei , dal vicesindaco Lubiano Montaguti e dall’assessore alla Sicurezza Marco Ravioli. Nell’incontro i delegati Ugl hanno parlato, in particolare, di due proposte che allo stesso Drei vennero indicate nel contributo programmatico presentato dal sindacato ai candidati alle elezioni amministrative di 4 anni fa. Ovvero: l’attivazione di un tavolo comunale per il lavoro e l’economia, e l’impiego della vigilanza privata, in coordinamento con le forze dell’ordine pubbliche e municipali, nei progetti di controllo del territorio.

L’Ugl di Forlì-Cesena-Rimini ha chiesto al Comune di adottare queste due misure nella fase finale del mandato amministrativo: attingendo per reperire le risorse che eventualmente si dovessero rendere necessarie dall’annunciato avanzo di bilancio. “La proposta del Tavolo per il Lavoro e l’economia – ha evidenziato l’Ugl – è stata concretamente adottata e collaudata l’anno scorso dal Comune di Cesena, seguendo il principio ispiratore che aveva mosso 4 anni fa l’ Ugl di Forlì: sintetizzare in un unico luogo fisico aperto a tutto il mondo dell’economia e del lavoro, alle associazioni datoriali, di rappresentanza e di categoria, ai sindacati, alle cooperative, ed alle pmi, in un’ottica di democrazia sociale partecipata che possa riattivare il tessuto socio-economico e civico attraverso proposte concrete e come parte attiva nella risoluzione delle crisi aziendali, rispondendo alle molteplici istanze della nostra comunità. Perchè non attivare questo organismo anche a Forlì?”.

E sul versante dell’utilizzo delle guardie giurate e della vigilanza privata nei programmai di controllo del territorio l’Ugl ha aggiunto: “Non è vero che i soldi non ci sono, visto l’annunciato avanzo di bilancio: i soldi ci sono nelle casse del Comune! E si tratta di spenderli sostenendo linee politiche precise, senza pregiudizi ideologici”: ha ribadito in sede di incontro l’ Ugl. Da parte loro gli amministratori comunali presenti , soprattutto per voce del vicesindaco Lubiano Montaguti, hanno elencato le “buone prassi” adottate fino ad oggi in tema di economia e lavoro seguendo le tre direttrici che hanno ispirato la giunta, ovvero azioni a difesa del lavoro, azioni che generano lavoro ed educazione ed alternanza scuola-lavoro. Citando anche l’attività del Fondo per lo sviluppo, le azioni in difesa del lavoro e di contrasto alla povertà, di aiuto alle imprese e in materia di formazione e politiche giovanili, anche attraverso i progetti europei.

Nel corso dell’incontro gli amministratori comunali hanno fatto cenno anche all’accordo sulla clausola sociale nel sistema degli appalti sui servizi siglato con le parti sociali il 23 dicembre del 2015 ed hanno menzionato le attività dei Tavoli sulle crisi aziendali convocati dal 2009 ad oggi. Per concludere, il sindacato, “nell’auspicio che le proposte presentate trovino accoglimento”, ha chiesto anche “che nei luoghi atti a definire le future politiche di sviluppo economico e sociale di Forlì vengano sempre inclusi tutti i soggetti istituzionale e rappresentativi della città”.“

Fonte: http://www.forlitoday.it/politica/tavolo-per-il-lavoro-e-guardie-giurate-per-controllare-il-territorio-l-ugl-ha-incontrato-il-sindaco-drei.html

Tags:
shared on wplocker.com