L’importanza della seconda arma.

31 Ottobre 2019 07:00Visto da: 3

I fatti di cronaca ci presentano ogni giorno come la criminalità sia aumentata negli ultimi anni. Purtroppo ci troviamo come categoria, coinvolti nella maggior parte dei casi in situazioni di criticità.

Il 21 ottobre scorso durante una riunione, nella sede dell’UGL di Via Merulana 198, il Segretario G. Festa metteva in risalto la necessità di apporre delle modifiche al DM 269/2010 allegato D (svolgimento del servizio armato con una sola arma) ovvero  quello di avere la facoltà delle guardie giurate del “porto della seconda arma” sia in servizio che fuori dall’ambiente lavorativo.

Ricordavamo, con un pizzico di nostalgia, come nei lontani anni ’90 i colleghi del servizio antirapina indossavano la seconda arma. Di solito un revolver veniva  nascosto sotto il gap, come sicurezza nell’evenienza che si venisse disarmati della prima. In molti casi questa soluzione ha avuto uno scopo deterrente ed  in altri ha permesso di affrontare e sventare delle rapine in atto.

D’altronde come recita un vecchio proverbio Messicano: «Quando un uomo con la pistola incontra un uomo col fucile, quello con la pistola è un uomo morto»…….. allora è conveniente averne due!

a cura di Paolo Di Enzio

Tags:
shared on wplocker.com