Comunicati

Torna il Riposo di 11 ore continuative

La procedura di infrazione aperta dalla U.E. avrebbe significato multe salate per l’Italia, ed è proprio per questo che lo Stato italiano ha deciso di cancellare gli ultimi provvedimenti legislativi, e tra questi il comma 6-bis dell’articolo 17 del decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66, con l’effetto di ripristinare il diritto degli aventi titolo, tutti gli operatori dei servizi essenziali ad un riposo minimo garantito di 11 ore continuative tra un turno e l’altro e ciò a partire dal prossimo 25 Novembre.

Si tratta di una battaglia che arriva da lontano, come molte che riguardano la categoria delle Guardie Giurate, FF.AA. e personale Medico e Paramedico della Sanità e tutti quei lavoratori coinvolti in turni, in particolare dal 2008, quando con una serie di mirate ed oculate iniziative legislative, il Governo riuscì ad introdurre nel nostro ordinamento, perché quello chiedevano le amministrazioni pubbliche in carenza di personale, una totale deregulation degli orari del personale in servizio

Ora TUTTE le direzioni aziendali si dovranno adeguare, pena illecito amministrativo dei DG, con conseguente Ricorso al giudice del lavoro.