UGL e Jobs-Act

16 Marzo 2015 21:32Visto da: 42
Con la Jobs-Act Renzi ha capito la debolezza dei Sindacati, ma nello stesso tempo, capisce che i sindacati ed i Lavoratori, coalizzandosi in azioni che creino un effetto collante e non frammentato come vogliono gli imprenditori, potrebbero politicamente e sindacalmente infrangere il muro delle riforme, partendo dalla Fornero, per questo Renzi vuole mettere mano definitivamente alla rappresentanza sindacale, distruggendo il Sindacato.
Riflessione : ma se i sindacati non servono a nulla e non costituiscono il cambiamento lavorativo per l’Italia, perché li teme così tanto oggi che sono deboli?
L’adesione al sindacato è quello che Renzi teme di più.
Tags:
shared on wplocker.com