Cronaca

Lavoratori della vigilanza dimenticati dalle istituzioni

Questa mattina durante la manifestazione organizzata da UGL in difesa della contrattazione collettiva, il segretario nazionale Enrico Doddi ha parlato della situazione dei lavoratori del settore della vigilanza e sicurezza privata.
Doddi ha parlato delle difficoltà legate al CCNL scaduto oramai dal 2015 ed ha ricordato che le istituzioni non sono mai state vicine ai lavoratori del comparto neppure quando, durante il periodo peggiore della pandemia, furono proprio le Guardie Giurate e gli addetti ai servizi di controllo a garantire la sicurezza di molti luoghi pubblici e privati.
Un’ulteriore riprova di quanto la categoria sia invisibile agli occhi delle istituzioni è stato il mancato riconoscimento dello status di categoria usurante ai fini pensionistici.
Doddi ha concluso parlando del fallimento dei partiti e della politica certificato dal fatto che durante le ultime elezioni un italiano su due non si è recato alle urne.

Scarica PDF

Doddi13.10.2021