Cronaca

AFAC: anche Italpol la inserisce negli elementi fissi

Grazie al lavoro interlocutorio di diversi dirigenti sindacali della UGL – Sicurezza Civile, l’azienda Italpol ha convenuto l’inserimento nella parte alta della busta paga della “copertura economica” ai sensi dell’art. 109 del CCNL di categoria.
La cosiddetta AFAC, sarà dunque ricompresa negli elementi retributivi fissi e andrà a rivalutare la paga base a partire dalla busta paga del mese di dicembre 2021, distribuita in questi giorni.
Si tratta naturalmente di un primo passo verso la completa risoluzione della problematica legata all’AFAC che aveva visto nella sua applicazione diverse interpretazioni da parte di molte aziende operanti nell’intero territorio nazionale.
Nelle prossime settimane verrà dunque affrontato il discorso per l’erogazione delle differenze retributive, per quel che riguarda il pregresso, dopo aver effettuato i dovuti conteggi.
I dirigenti sindacali della UGL – Sicurezza Civile informeranno i lavoratori sullo stato di avanzamento dei colloqui tra le parti. Ricordiamo che trattandosi di un diritto individuale, non quantificabile in egual misura per tutti, non saranno raggiunti accordi collettivi ma ogni lavoratore dovrà sottoscrivere una procedura di conciliazione.
 
 
AC_0004_Italpol inserisce l'afac negli elementi fissi