Cronaca

GPG tedesche presentano istanza di riconoscimento delle qualifiche professionali per essere abilitati a lavorare in Italia.

GPG tedesche presentano istanza di riconoscimento delle qualifiche professionali per essere abilitati a lavorare in Italia.

Il Ministero dell’Interno chiede il parere delle OO.SS. maggiormente rappresentativi.

Il giorno 1° febbraio 2022 è giunta presso la segreteria nazionale della UGL Sicurezza Civile la richiesta di parere che potete leggere integralmente negli screenshot allegati.

Trattandosi di una direttiva comunitaria e quindi di rilevante peso, questa OS non ha voluto creare particolari obiezioni al riconoscimento dei requisiti minimi professionali dei cittadini comunitari che vogliono esercitare la ns professione in Italia, vista anche la formazione professionale più qualificante rispetto ai ns requisiti minimi.

Tuttavia, urge fare una riflessione in merito considerato l’aspetto economico e normativo del ns paese.

Si è voluto sottolineare quanto sia diverso il mercato dei contratti applicati nei paesi di origine e al tempo stesso, scongiurare nuove istanze per esercitare in maniera autonoma questa professione nel ns paese, alla luce della recente giurisprudenza che ha scongiurato una vera lotta al ribasso per questo mestiere.

Ci siamo pertanto resi portavoce di lavoratori ed aziende, sollecitando l’informazione se questi lavoratori comunitari abbiano già avuto offerte di lavoro da IVP italiani.

SCARICA PDF

UGL_GPG_Comunitarie