Formazione e Normativa

Sgravio contributivo dello 0,8% in busta paga

I contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore sono la quota di previdenza sociale che i lavoratori dipendenti pagano ogni mese in busta paga. La percentuale che ogni Guardia Particolare Giurata versa mensilmente è pari al 9,19 % della retribuzione lorda.
Con circolare n. 43 del 22 marzo 2022, l’INPS riconosce l’esonero di 0,8 punti percentuali sui contributi previdenziali a carico dei lavoratori, su base mensile e per 13 mensilità, secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 121, della legge di bilancio 2022. Le condizioni per godere del beneficio sono:
  • avere un imponibile previdenziale mensile non superiore ad euro 2692
  • non appartenere alla categoria dei lavoratori domestici
La misura agevolata sarà goduta per il periodo temporale che va da gennaio 2022 a dicembre 2022.
Cosa significa tutto questo?
Come già detto, l’aliquota applicata per il calcolo dei contributi previdenziali a carico dei lavoratori e del 9,19%: questa subirà una riduzione dello 0,8% se la retribuzione lorda non supera i 2.692 € mensili ovvero si attesterà all’8,39%. Ad esempio: se la retribuzione imponibile fosse di 1.540 €, con l’aliquota del 9,19% avremmo pagato 141,53 € di contributi; con il beneficio, invece, andiamo a pagare 129,21 €.
Cosa succede a dicembre e a giugno?
La circolare specifica il beneficio è applicato a 13 mensilità quindi, a dicembre, quando riceveremo la tredicesima, vedremo applicata la riduzione dell’aliquota. Il beneficio non è esteso altre mensilità aggiuntive per cui, a giugno, quando riceveremo la quattordicesima, non potrà essere applicata la riduzione dell’aliquota perché la disposizione si limita a riferirsi solo alla mensilità aggiuntiva della tredicesima.
Per ottenere questo piccolo bonus contributivo il lavoratore non dovrà presentare alcuna richiesta perché sarà automaticamente applicato dal datore di lavoro, se spettante.
 
 
FB_0002_Sgravio contributivo 0,8%