Domande & Risposte

Sono ancora obbligato ad indossare la mascherina durante l’orario di lavoro?

Dal 1 maggio, la nuova ordinanza firmata dal Ministero della Salute recita che è comunque raccomandato l’uso di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico. Sembrerebbe, dunque, che ognuno sia libero di scegliere se seguire o meno la raccomandazione del Ministero ma, in realtà, non è esattamente così. Il datore di lavoro ha l’obbligo indelegabile di redigere il Documento di Valutazione dei Rischi ed è obbligato ad adempiere a tutte quelle azioni e prescrizioni che riguardano ogni aspetto della sicurezza aziendale, come previsto dalla Legge 81/08.
Da tutte le azioni su descritte, viene redatto un protocollo aziendale per la prevenzione e la sicurezza sui luoghi di lavoro a cui ogni dipendente deve far riferimento. Il protocollo aziendale viene modificato e/o integrato in relazione a nuovi eventi e a nuove necessità. Ognuno di noi ha imparato tutto questo durante il corso di formazione sulla Sicurezza sul Lavoro, ben prima dell’avvento del COVID.
La risposta alla domanda posta è quindi scontata: al di là della raccomandazione del Ministero della Salute, ogni lavoratore dovrà recepire ed applicare tutte le prescrizioni e gli obblighi imposti dal datore di lavoro in materia di sicurezza.
Gli Istituti di Vigilanza (come qualunque altra impresa di altro settore) potranno, quindi, decidere se continuare a richiedere l’uso della mascherina a tutti i dipendenti, se differenziare la prescrizione in base alla tipologia di servizio svolto o se demandare la scelta ai protocolli redatti dai committenti per cui si presta servizio: se, ad esempio, la Guardia Particolare Giurata svolge servizio presso il pronto soccorso di un presidio sanitario, sarà comunque obbligato ad indossare la mascherina anche se l’Istituto non obbliga più i dipendenti ad utilizzarla.
✅In definitiva, la decisione spetterà esclusivamente al datore di lavoro.
 
 
D&R_FB_Mascherine