Comunicati

Bonus 200€: l’INPS rettifica il testo

Incredibile ma vero, a poche ore di distanza dalla pubblicazione della notizia sul sito INPS c’è stata una rettifica del testo.
Nell giornata del 15 giugno u.s., si leggeva: “I datori di lavoro, in mancanza di dichiarazione contraria da parte dei dipendenti, devono erogare il bonus insieme alla retribuzione del mese di luglio, e poi compenseranno il relativo importo in Uniemens. Il bonus spetta a ciascun lavoratore subordinato una sola volta, anche in presenza di più rapporti di lavoro“.
 
Oggi invece sempre allo stesso link c’è una diversa versione che recita così:I datori di lavoro, previa acquisizione di una dichiarazione del lavoratore con la quale lo stesso dichiari, ricorrendone le circostanze, “di non essere titolare delle prestazioni di cui all’articolo 32, commi 1 e 18 del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50”, devono erogare il bonus insieme alla retribuzione del mese di luglio, e poi compenseranno il relativo importo in Uniemens . Il bonus spetta a ciascun lavoratore subordinato una sola volta, anche in presenza di più rapporti di lavoro“.
 
Ricapitolando… siamo passati da “in mancanza di dichiarazione contraria” al “previa dichiarazione del lavoratore”.
Dunque allo stato attuale (e siamo ancora in attesa del decreto attuativo e di ulteriori circolari) l’INPS indica il fatto che il lavoratore debba inoltrare una dichiarazione.
Preferiamo non commentare questa rettifica da parte dell’INPS che aggiunge confusione ad una norma che già di per se è stata concepita in maniera tale da risultare molto complicata senza che ce ne fosse un particolare motivo.
Consigliamo come sempre di seguire le indicazione della propria azienda.
Nell’immagine le 2 diverse versioni del testo. La versione aggiornata è consultabile direttamente sul sito INPS a questo link 👇